il nostro mondo

in collaborazione con 3omega3.it e promuoveresalute.it

CITTÀ PREFERITE DAI TURISTI EUROPEI, PALERMO È NELLA TOP 10

TripAdvisor, the il sito di viaggi più grande al mondo, ha annunciato oggi i vincitori dei “Travelers Choice Awards 2013″. I premi riconoscono le destinazioni nel mondo che hanno visto la maggiore crescita di interesse e di feedback positivi da parte dei viaggiatori anno su anno. Le classifiche sono state stilate per “mondo”, Asia, Europa, Sud America, Sud Pacifico e Stati Uniti.
L’Avana, Cuba è la vincitrice della classifica mondiale mentre l’Italia è presente nella Top 10 europea con Palermo, in settima posizione.
“Dedicata a chi cerca ispirazione per le proprie vacanze nel 2014, questa classifica di destinazioni spettacolari che hanno catturato l’attenzione dei viaggiatori nel corso del 2013 è stata stilata con l’aiuto degli utenti di TripAdvisor” ha dichiarato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia. “Tra grandi città e destinazioni fuori dai circuiti tradizionali segnalate dalla nostra community, i viaggiatori potranno scoprire splendide strutture ricettive, attrazioni e ristoranti in tutte queste destinazioni riconosciute dal premio. Ci congratuliamo con Palermo e la Sicilia che, in queste classifiche, rappresentano l’Italia nel mondo”
Palermo portabandiera dell’Italia. Mare, arte, gastronomia e cultura locale devono essere stati il giusto mix che ha portato Palermo a posizionarsi settima nella classifica europea basata sui feedback di milioni di viaggiatori internazionali di TripAdvisor. Unica città italiana presente nelle Top 10, Palermo è riconosciuta come destinazione eccezionale con un fascino in continua crescita. ”Una città da tenere d’occhio”, spiega il sito di viaggi.
“Palermo è una città che sta rinascendo come il resto della Sicilia e lo dimostrano i dati della stagione passata” ha commentato Michela Stancheris, Assessore al Turismo della Regione Sicilia. “Il fatto che gli utenti di Tripadvisor l’abbiano votata è la conferma che è una città vocata all’accoglienza e sono sicura che questo trend sarà sempre in aumento”. Dominano la classifica europea Corralejo in Spagna, seguita da Porto in Portogallo e da Cracovia in Polonia.
Top 10 Europa
1. Corralejo, Spagna
2. Porto, Portogallo
3. Cracovia, Polonia
4. Goreme, Turchia
5. Helsinki, Finlandia
6. Bucarest, Romania
7. Palermo, Italia
8. Oslo, Norvegia
9. Zurigo, Svizzera
10. Riga, Lettonia
Top 10 Mondo
1. Havana, Cuba
2. La Fortuna de San Carlos, Costa Rica
3. Kathmandu, Nepal
4. Gerusalemme, Israele
5. Cusco, Perù
6. Ambergris Caye, Belize
7. Sapporo, Giappone
8. Hanoi, Vietnam
9. Corralejo, Spagna
10. Fortaleza, Brasile

Le 7 meraviglie del mondo moderno

Stilare una classifica dei posti più belli del mondo è pressoché impossibile visto che ogni luogo e paesaggio comunica emozioni soggettive che variano da persona a persona. Esiste però una lista che raggruppa 7 delle più belle opere architettoniche del mondo moderno, che spiccano tra tutte per la loro suggestività e imponenza, e che regalando stupendi scenari paesaggistici. Il 7/7/2007 sono state annunciate a Lisbona le 7 meraviglie del mondo moderno. Autore dell’iniziativa è stata una società (a scopo di lucro) svizzera chiamata “New Open World Corporation” (NOWC), non legata all’UNESCO I voti, pervenuti via telefono, internet e SMS, hanno decretato 7 opere architettoniche che idealmente richiamerebbero l’antico elenco canonico delle sette meraviglie del mondo (risalente al III secolo a.C.). Di seguito la lista ufficiale:

Cristo Redentor, è un mito e un sogno, l’icona di Rio de Janeiro. La grande statua del Cristo di Rio de Janeiro che, maestosa, si affaccia dagli 800 metri di altezza della cima del Corcovado (montagna simbolo di Rio de Janeiro) è una delle massime attrazioni del Brasile intero ed è stata addirittura copiata in altri luoghi del mondo.

La Grande Muraglia, nota appunto come una delle sette meraviglie del mondo, è il maggiore progetto difensivo dell’antichità eretto nel periodo di tempo più lungo. Sulla mappa cinese le sue grandiose mura si estendono per quasi 7000 km. Nel 1987 la Grande Muraglia è stata inserita nella lista del Patrimonio Mondiale.

Il Colosseo, nonostante la concorrenza tra tutte le opere in gara, ce l’ha fatta. Nella notte del 7 luglio 2007, a Lisbona, il celebre monumento romano è stato proclamato insieme agli altri sei siti eccezionali del pianeta, ‘Nuova Meraviglia’del mondo. L’anfiteatro Flavio è il più grande ed imponente anfiteatro del mondo Romano ma anche il più celebre dei monumenti di Roma conosciuto con il nome di “Colosseo”

Machu Picchu. Per quale motivo le cronache del XVI secolo non parlano di Machupicchu? Perché non fu distrutta dai conquistadores e dai religiosi incaricati di “estirpare l’idolatria”? Perché una città così importante fu lasciata nell’oblio per centinaia di anni? Le risposte a queste domande sono ancora parzialmente irrisolte: quello che si sa sull’origine, la funzione e la costruzione di Machupicchu resta confinato nell’ambito delle ipotesi, alimentando il mistero e quindi la curiosità dei tanti turisti.

Chichén Itzá, è il famoso sito archeologico messicano, il cui nome significa “bocca del pozzo degli Itza”. La superficie muraria è decorata da bassorilievi rappresentanti scene di gioco e di sacrificio, mentre le estremità del campo sono costituite da due tribune. Consigliamo di visitare questo splendido sito verso l’ora del tramonto, quando la calca di visitatori è già andata via e rimangono solamente i pochi che riescono a recepire l’essenza e la magia di questo luogo. Le pietre si colorano di toni caldi dell’arancio e dell’oro e disegnano inesorabili le ombre riflesse. Dalla sommità della piramide si scorge il meraviglioso panorama circostante e si viene invasi da una delicata pace ancestrale.

Taj Mahal, cui significato è “Palazzo della Corona”, è di fatto la più bella e meglio conservata tomba del mondo. Edwin Arnold, un poeta inglese l’ha ben descritto dicendo :” Non un pezzo di architettura, come sono altri edifici , ma la passione orgogliosa di un imperatore trasformata in pietre viventi.” Il Taj Mahal si trova sulle rive del fiume Yamuna. Fu costruito dal quinto imperatore Mughal , Shah Jahan, nel 1631 in memoria della sua seconda moglie, Mumtaz Mahal, che era una principessa originaria della Persia.

Petra: Le gigantesche montagne rosse e i grandi mausolei di una vita passata non hanno nulla in comune con la moderna civiltà, e non chiedono altro che di essere ammirate per il loro vero valore come una delle meraviglie più stupefacenti che la natura e l’uomo abbiano mai creato.
Sebbene fiumi di parole siano stati scritti su Petra, nulla è più sensazionale della vista di questo incredibile luogo. Bisogna vederlo per crederci.
Queste erano le 7 meraviglie del mondo moderno, e voi quali preferite?

Cucine del Mondo: Scoprire un paese mangiando

I monumenti caratteristici, i patrimoni culturali, i colori, i popoli ed i paesaggi, non sono le uniche caratteristiche che distinguono un paese da un altro. Tra le principali peculiarità che colpiscono il turista in viaggio c’è la cucina locale. Infatti viaggiando si incontrano sapori e aromi di ogni tipo e rappresentano una componente distintiva del luogo visitato e della cultura di quest’ultimo, richiamando le sensazioni di quel viaggio ogni qualvolta si riassaporano le pietanze tipiche. Anche in questo caso, come per gli scenari fisici, le forti differenze in campo culinario tra un paese piuttosto che un altro, generano nei turisti delle preferenze basate su gusti personali. Tali differenze hanno creato una classifica mondiale delle cucine, prendendo in esame le statistiche di ricerca web tramite google.
cucina-messicana-1
La cucina messicana secondo #Food140 (blogger academy dedicata alla cucina) è la più ricercata sul web a livello mondiale. In pratica, secondo lo studio tra le keywords più cercate nell’ambito delle ricette online, il cibo messicano (“mexican food”) è di gran lunga il più googlato al mondo, mentre il cibo italiano (“italian food”) è al secondo posto. Una medaglia d’argento per le ricerche sulla nostra cucina che non pieno rende merito al primo posto messicano: infatti, le ricerche sul web per tapas, burritos e pietanze centroamericane sono quasi il doppio rispetto a quelle effettuate per le leccornie culinarie del Bel Paese.
nobo-sushi-gold
Seguono poi a breve distanza le ricerche sul cibo giapponese e quelle sul cibo francese: a una distanza più consistente chiude la classifica il cibo cinese. Possiamo consolarci con il primato europeo e con la considerazione che sono gli australiani il popolo che più al mondo digita su Google “italian food”, seguito da quello degli Stati Uniti e di Singapore: segno di un’indiscussa universalità della nostra cucina. Il perchè di questa supremazia messicana è riconducibile all’aumento dei viaggiatori, che provando cibi colorati, forti e particolari, tendono a ricercare proprio le ricette etniche e caratteristiche del Messico.
cucina-italiana-1La Tradizionale cucina Italiana, incentrata sul gusto calibrato e la ricerca di accoppiamenti compatibili tra gli ingredienti, rimane sempre a detta della maggioranza, quella più rinomata, pur rimanendo seconda dietro la più colorata, caratteristica e ricercata cucina Messicana.

Capodanno nel Mondo

capodanno-980×539
Il primo giorno dell’anno è l’inizio di un nuovo periodo, un’occasione per fare dei buoni propositi per il nuovo anno e, naturalmente, una delle festività più divertenti, sia che scegliate di andare in vacanza, sia che decidiate di passarlo in famiglia, guardando le immagini dell’anno appena trascorso in tv e l’oroscopo per l’anno che verrà. Il Capodanno risale alla festa pagana del dio romano Giano, raffigurato con due volti poiché in grado di guardare il futuro e il passato; divenne, poi, una festa religiosa di precetto man mano che l’Europa e l’America venivano cristianizzate. La tradizione italiana prevede una serie

Mercatini di Natale

L’origine dei Christkindlmarkt, che in tedesco significa “il mercato del Bambino Gesù”, si perde nei secoli (si dice infatti che risalgano ai Mercatini di San Nicola del XIV secolo). I primi mercatini natalizi “documentati” vennero organizzati a Dresda, il lunedì precedente il Natale dell’anno 1434. Essi rappresentarono, per gli artigiani dell’epoca l’occasione per esporre i loro manufatti che richiamavano la natività. La tradizione dei mercati di Natale risale a un tempo in cui gli acquisti non si facevano nei supermercati, ma bisognava aspettare le fiere come, ad esempio, quella organizzata in prossimità della ricorrenza dell’Avvento.

Cosa vedere a New York in pochi giorni

Molti chiedono un elenco ed alcuni consigli su cosa visitare a New York , avendo a disposizione poco tempo, per farsi un’idea e toccare i posti e i monumenti più importanti e principali. La risposta, purtroppo, non è facile. Tuttavia, in questo brevissimo intervento cerco di dare un elenco dei principali monumenti e luoghi da vedere, con le naturali riserve relativamente alle scelte personali. Questi sono solo dei miei “consigli”, molto personali e da adattare a seconda dei desideri, delle esigenze, degli interessi, dei gusti e delle aspettative di ognuno.

Cosa vedere a Santorini

Si dice che il tramonto di Santorini sia il più bello del mondo… in particolare quelli di Imerovigli e di Oia (due conosciuti villaggi dell’isola), e che hanno ispirato tantissimi artisti di epoche diverse. Non può non essere vero se solo si assiste a uno di essi. Molti greci amano scherzare, un po’ a malincuore, dicendo che gli stranieri sarebbero geograficamente molto più preparati sull’isola di Santorini, che sulla stessa Grecia! In effetti, in qualsiasi modo si arrivi, via mare o via aereo, è impossibile confondere Santorini con una qualsiasi delle altre isole dell’arcipelago delle Cicladi.

in collaborazione con 3omega3.it e promuoveresalute.it